From DANDY TO HYPSTER!

in hive-101145 •  3 months ago 

Hypster

kg4qzo.jpg

Dandy style 1800

xe4ve9.jpg

L’estetismo...

... si sviluppa nella seconda metà dell’800 come corrente letteraria, artistica e filosofica, ma diviene poi anche un vero e proprio stile di vita. In particolare, la parola “estetismo” fa riferimento al culto del bello. Si osserva un avvicinamento e un interesse nei confronti di tutto ciò che è arte e bellezza e il concetto di bellezza assume dunque un ruolo da protagonista. Tuttavia, è opportuno sottolineare che nel corso del diciannovesimo secolo, la letteratura è caratterizzata da una serie di movimenti distinti negli intenti. In particolare, si osserva che all’inizio del secolo l’intento è quello di guardare la realtà con uno sguardo oggettivo. Vi sono infatti correnti come quella del Naturalismo o del Positivismo, nelle quali si cerca di descrivere il mondo in modo scientifico: la letteratura ha il compito di studiare i fenomeni scaturiti da fattori ambientali o storici, attraverso il metodo scientifico. Successivamente però, giungendo alla seconda metà del secolo, si assiste ad un cambiamento.

gm1zz3.jpg

L' Intellettuale

L’intento dell’intellettuale è ora quello di assumere una visione soggettiva di ciò che lo circonda. Infatti, il Decadentismo si sviluppa proprio in questo contesto, dando vita anche all’estetismo. In questo modo, si giunge al concetto di bellezza. Il realismo è considerato dagli esteti come una specie di fallimento nella ricerca della bellezza: questo, perché ai loro occhi, i realisti mancano di quel soggettivismo che essi ricercano. Anche la figura dell’intellettuale acquista un ruolo fondamentale, in quanto l’esteta ha un atteggiamento che riflette a pieno la corrente di cui fa parte. Egli diviene infatti la figura che meglio incarna questo nuovo modo di vivere. L’intellettuale intende, adesso, spingersi laddove la realtà non arriva. È spinto a fare questo poiché non si sente a proprio agio nella società. Non si sente parte di essa perché viene emarginato, nessuno ha più cura della figura dell’intellettuale. Perciò, l’arte e la poesia divengono il mezzo per esprimere la propria persona. Inoltre, occorre ricordare che il concetto di bellezza e di culto del bello è divenuto un concetto universale. È giunto fino ai giorni nostri ed è possibile fare un parallelo con l’epoca in cui viviamo, analizzandone le affinità e le differenze.

.................Continua........................

Oscar Wilde's picture

0123ut.jpg

Actually hypster

rqbvsr.jpg

English version

Aestheticism ...

... developed in the second half of the 19th century as a literary, artistic and philosophical trend, but then also became a real lifestyle. In particular, the word "aestheticism" refers to the cult of beauty. There is an approach and an interest in everything that is art and beauty and the concept of beauty therefore takes on a leading role. However, it should be noted that during the nineteenth century, literature was characterized by a series of distinct movements in purpose. In particular, it is noted that at the beginning of the century the intent was to look at reality with an objective gaze. There are in fact currents such as that of Naturalism or Positivism, in which we try to describe the world in a scientific way: literature has the task of studying the phenomena arising from environmental or historical factors, through the scientific method. Subsequently, however, reaching the second half of the century, there is a change.
! [Gm1zz3.jpg] ()

The Intellectual

The intent of the intellectual is now to take a subjective view of what surrounds him. In fact, Decadentism develops precisely in this context, also giving birth to aestheticism. In this way, we come to the concept of beauty. Realism is considered by aesthetes as a kind of failure in the search for beauty: this, because in their eyes, the realists lack the subjectivism that they seek. The figure of the intellectual also acquires a fundamental role, as the esthete has an attitude that fully reflects the current to which he belongs. Indeed, he becomes the figure that best embodies this new way of life. The intellectual now intends to go where reality does not arrive. He is driven to do this because he is not comfortable in society. He does not feel part of it because he is marginalized, nobody cares more for the intellectual figure. Therefore, art and poetry become the means to express one's person. Furthermore, it should be remembered that the concept of beauty and the cult of beauty has become a universal concept. It has come down to the present day and it is possible to draw a parallel with the era in which we live, analyzing its affinities and differences.

text by @elikast, photos taken from web and Wikipedia, copyright free

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!
Sort Order:  
UpvoteBank
Your upvote bank
__2.jpgThis post have been upvoted by the @UpvoteBank service. Want to know more and receive "free" upvotes click here